Johan Cosar
Johan Cosar (Twitter)

Dalla guerra in Siria al Ticino

E’ tornato in patria il 32enne del Locarnese che era andato a combattere contro l’IS; rischia 3 anni di carcere

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il ticinese che era partito per la Siria per difendere la comunità cristiano-siriaca dai combattenti dell’autoproclamato Stato islamico è tornato in Svizzera.

Johan Cosar, 32 anni, nato a San Gallo e cresciuto a Locarno, è stato fermato alcuni giorni fa su un treno a Basilea. Attualmente a piede libero, sarebbe già stato interrogato dalla giustizia militare.

Un procedimento contro l’uomo è stato avviato lo scorso autunno.  L’ex sergente è accusato di essersi arruolato in un esercito straniero senza il permesso del Consiglio federale. Rischia fino a tre anni di carcere o una pena pecuniaria.

Pervin Kavakcioglu/AlesS

Ascolta per ulteriori dettagli il servizio

Condividi