Il presidente dell'USI Pietro Martinoli
Il presidente dell'USI Pietro Martinoli (©Ti-Press)

Dies Academicus da ricordare

Premiate le scienze durante la 19sima cerimonia ufficiale all'Università della Svizzera italiana di Lugano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si è svolta sabato mattina a Lugano la cerimonia ufficiale per il diciannovesimo Dies Academicus dell’Università della Svizzera italiana (USI), dove alla presenza di un pubblico davvero folto, sono state consegnate le diverse onorificenze.

Il premio dell’Accademia d’architettura è andato al geografo Franco Farinelli, mentre l’ex numero due della Banca nazionale svizzera, Jean-Pierre Danthine, ha ricevuto il riconoscimento della facoltà di scienze economiche. La facoltà di scienze informatiche, invece, ha premiato Gilles Brassard, per lo studio sull’evoluzione della crittografia quantistica. Il Credit Suisse Award per il miglior insegnante dell'anno è stato attribuito a Franz Graf, professore di costruzione e tecnologia dell’Accademia d'architettura.

Nel suo discorso, il presidente dell’USI, Pietro Martinoli, ha rimarcato il ruolo dell’ateneo ticinese in quanto centro di riflessione utile per collegare al meglio il passaggio tra presente e futuro, auspicando nel contempo che le università abbiano sempre modo di operare in condizioni di assoluta autonomia.

Red. MM/EnCa

Dal Quotidiano:

Condividi