Allievi a lezione di educazione fisica
Allievi a lezione di educazione fisica (©Ti-Press / Francesca Agosta)

Docenti contro i tagli

Petizione dei maestri di educazione fisica contro gli effetti dei risparmi

Alla segreteria del Gran Consiglio martedì è stata consegnata una petizione firmata da 209 docenti di educazione fisica su un totale di 301 insegnanti del settore. Un'azione voluta per evidenziare i continui tagli operati negli ultimi anni dal cantone che, secondo i promotori della raccolta di firme, vanno a peggiorare sia le condizioni di lavoro sia la qualità dell'insegnamento della materia.

La petizione era stata promossa dopo che, lo scorso settembre, nel corso dell'assemblea della Società ticinese dei docenti di educazione fisica era emerso un profondo malessere della categoria di fronte a una serie di risparmi operati senza alcuna condivisione e dibattito con chi opera nelle scuole. "In gioco non c'è solo la credibilità della nostra materia ma pure la sua qualità, che non può essere espressa semplicemente dall'impegno dei docenti ma anche da numerosi altri fattori che ne sostengono l'operato", rileva un comunicato.

Diem

A favore dell'educazione fisica

A favore dell'educazione fisica

Il Quotidiano di martedì 16.01.2018

Condividi