Alcuni problemi persistono
Alcuni problemi persistono ( © Keystone / Ti-Press / Pablo Gianinazzi)

Dopo la neve, il ghiaccio

Disagi sulle strade, pedoni in difficoltà e treni soppressi. Le FFS assicurano: "alle 12 si torna alla normalità"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il ghiaccio che si è formato in seguito all'abbassamento delle temperature sta causando diversi disagi alla circolazione. Nelle città, anche gli spostamenti a piedi sono difficili, se non addirittura pericolosi: in alcuni punti, infatti, il ghiaccio che ricopre i marciapiedi ha causato diverse cadute. A Lugano, all'altezza della fermata del bus "Genzana", sono scivolate quattro persone nel giro di pochi minuti.

Anche alcuni treni previsti per la mattinata di mercoledì sono stati soppressi, tra cui l'Intercity delle 10.10 da Lugano a Zurigo. "La causa è il parziale innevamento o congelamento di alcuni scambi, ma i tecnici sono a lavoro e la situazione dovrebbe tornare alla normalità entro le 12", fa sapere il portavoce delle FFS, Patrick Walser.

Anche sulle strade, il ghiaccio e il restringimento delle carreggiate a causa della neve accumulata ai bordi stanno causando rallentamenti alla circolazione, rendendo particolarmente difficile il transito degli autobus in alcuni punti.

eb

Condividi