Minacciato con una pistola soft air il padre di uno dei fermati (keystone)

Droga e armi, cinque arresti

La polizia ha fermato nel Luganese due maggiorenni e tre minorenni coinvolti nello spaccio di stupefacenti

Due maggiorenni e tre minorenni sono stati arrestati mercoledì scorso nel Luganese. I giovani risultano coinvolti in un'attività di spaccio e vendita al dettaglio di stupefacenti. Quattro di loro, di 20, 19 17, e 16 anni, si sono presentati a casa di un altro, 17enne, minacciandone il padre con una pistola di tipo soft air.

La polizia, dopo gli accertamenti, è riuscita a identificare e fermare i membri del gruppo e il giudice dei provvedimenti coercitivi ha già confermato l'arresto dei due maggiorenni.

Le ipotesi di reati nei confronti dei giovani arrestati a vario titolo sono di minaccia, coazione e infrazione alla legge sugli stupefacenti e sulle armi.

sf
Condividi