Il polo medico-sanitario è previsto a valle del Centro servizi su un terreno concesso in diritto di superficie dal comune
Il polo medico-sanitario è previsto a valle del Centro servizi su un terreno concesso in diritto di superficie dal comune (Google Maps/RSI)

Due valli, un polo sanitario

Roveredo, un centro per riunire ambulanza, spitex, medici di famiglia e specialisti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un polo medico-sanitario regionale è in fase di progettazione nel Moesano. È previsto a Roveredo, a due passi dal Centro dei servizi amministrativi. L'iniziativa, a cavallo tra pubblico e privato, mira a diventare un punto di riferimento per Mesolcina e Calanca. L'obiettivo è di riunirvi Servizio ambulanza (SAM), Associazione per la cura e l'assistenza a domicilio (ACAM), una decina di medici (generici e specialisti), un dentista e altri attori del settore salute, benessere e cura del corpo (fisioterapisti, estetiste ecc.). L'investimento stimato è di 8-10 milioni di franchi.

Il SAM mira ad avere una base in proprietà dall'abbandono, una dozzina d'anni fa, del progetto di sede congiunta con i pompieri
Il SAM mira ad avere una base in proprietà dall'abbandono, una dozzina d'anni fa, del progetto di sede congiunta con i pompieri (©Ti-Press)

L'idea è nata in collaborazione tra il comitato del SAM e il principale studio medico della regione. Il primo via libera è giunto proprio dall'Ente di soccorso pre-ospedaliero che prevede di insediare nel centro la sua sede amministrativa e operativa. Il SAM, conferma alla RSI il presidente Roberto Keller, fungerà da capofila acquisendo in diritto di superficie dal comune il sedime di 3'000 metri quadrati.

Prossimamente a esprimersi sarà il servizio spitex attualmente in affitto a Cama.

Diem

Condividi