L’iniziativa contro il dumping punta all’istituzione di un ispettorato cantonale del lavoro
L’iniziativa contro il dumping punta all’istituzione di un ispettorato cantonale del lavoro (© Ti-Press)

Dumping, passa il controprogetto

Il no all'iniziativa popolare prevale con il 52,4%. Accolto invece con il 55% il testo del Gran Consiglio ticinese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli elettori ticinesi hanno respinto l'iniziativa popolare "Basta con il dumping salariale in Ticino!". I contrari sono stati 50'370 (il 52,4%), a fronte di 43'196 favorevoli (il 45%). Le schede bianche sono state 3'137, quelle nulle 341. Il controprogetto diretto, elaborato dal Gran Consiglio ticinese, è invece stato accolto da 52'792 elettori (il 55%), a fronte di 37'910 contrari (il 39,5%) e di 5'362 senza risposta (il 5,6%).

L’iniziativa contro il dumping, lo ricordiamo, puntava all’istituzione di un ispettorato cantonale del lavoro e si articolava in 4 punti: definizione dei compiti in relazione alle leggi, adattamento dell’organico nella misura di un ispettore ogni 5’000 persone attive, pubblicazione di una statistica annuale su contratti e salari e istituzione di delegati attivi, nelle imprese, per il controllo delle evoluzioni dei salari e delle condizioni di lavoro. Prevista anche la richiesta di notifica per tutti i contratti di lavoro individuali, per consentire, in casi di irregolarità, l'intervento immediato dell'ispettorato.

Il Gran Consiglio aveva giudicato l'iniziativa, tra l'altro, troppo onerosa per le imprese e ha così opposto un controprogetto, oggi accolto dagli elettori, teso a valorizzare il sostegno alla professionalizzazione delle commissioni paritetiche e il potenziamento degli ispettori incaricati degli accertamenti.

Le reazioni

Il Movimento per il socialismo, promotore dell'iniziativa, nonostante l'esito della votazione si dice soddisfatto del 45% di sostegni raccolti e dei buoni risultati ottenuti in particolare nelle regioni colpite dal problema del dumping. Il Consiglio di Stato, che sosteneva il controprogetto, ritiene che il testo approvato permetterà di migliorare la lotta agli abusi sul mercato del lavoro ticinese.

Red.MM/ARi/M.Ang.

Dal Quotidiano:

Basta con il dumping, passa il controprogetto

Basta con il dumping, passa il controprogetto

Il Quotidiano di domenica 25.09.2016

 
Condividi