La presentazione a Samnaun (Bergbahnen Graubünden)

Ecco la Graubünden Card

La nuova offerta permetterà di usufruire degli impianti di 48 destinazioni grigionesi su tutto l’arco dell’anno. “Risposta ai cambiamenti climatici”

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si chiama Graubünden Card e consentirà il libero accesso per tutto l'anno agli impianti di risalita di 48 destinazioni turistiche grigionesi. La proposta è stata lanciata pochi giorni fa dall'associazione cantonale di categoria Bergbahnen Graubünden, riunita in assemblea a Samnaun.

Le frequenze registrate negli ultimi anni sugli impianti di risalita grigionesi sono confortanti, ma i margini di guadagno, a fronte di costi in crescita, si assottigliano sempre più. È per questo che si pensa quindi di allargare l’offerta: “Sono sempre più numerosi i clienti che ci chiedono un abbonamento valido tutto l’anno – spiega il vicepresidente di Bergbahnen Graubünden e responsabile degli impianti di Arosa Philipp Holenstein – e già molte stazioni si sono distanziate dal vecchio modello imperniato su un’offerta esclusivamente invernale a cui si aggiunge quella estiva. L’idea è quindi quella di estendere le attività su tutte e 4 le stagioni. La carta sostituisce il classico Snow Pass a un prezzo attrattivo”.

La nuova Graubünden card costerà 1'620 franchi, sarà valida dal primo maggio 2020 ed è vista anche come una risposta al cambiamento climatico: “È un fatto e ce ne dobbiamo occupare – prosegue Holenstein –; gli sport della neve hanno ancora un buon futuro, ma solo alle altitudini medio alte, grazie anche alla neve programmata. Gli impianti a quote più basse devono invece decidere come profilarsi sul mercato, focalizzandosi ad esempio proprio sul turismo estivo e su svago e divertimento”.

RG/dielle
Condividi