Scattano le manette...
Scattano le manette... (© Ti-Press )

Espulso e condannato

L’uomo, bandito a vita dalla Svizzera per violenza carnale, sconterà sei mesi dopo l’ennesima entrata illegale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le autorità lo avevano bandito dalla Svizzera a tempo illimitato, per  una violenza carnale commessa nel Locarnese agli inizi degli anni Duemila. Lui continuava però a tornare in Ticino. Vagava qua e là, alla ricerca di lavoro nero. Almeno fino a settimana scorsa, quando l’uomo (un cittadino dell’Est) è incappato nuovamente in un controllo di polizia, dalle parti di Lugano.

E stavolta sono scattate le manette. La procuratrice pubblica Valentina Tuoni ha già emesso un decreto d’accusa per entrata illegale, condannandolo a cinque mesi di carcere. Decreto a cui il plurirecidivo (difeso dall’avvocata Alessia Angelinetta) non si è opposto.

Francesco Lepori

Condividi