Si prevedono 500 posti di lavoro in meno in Svizzera
Si prevedono 500 posti di lavoro in meno in Svizzera (©Ti-Press/Sara Solcà)

I tagli di PostFinance in Ticino

La società sopprimerà 17 posti di lavoro nel 2019. Syndicom: "Decisione inspiegabile"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

PostFinance nel 2019 taglierà 17 posti di lavoro in Ticino. Lo ha reso noto venerdì l'addetto stampa della società, Richard Pfister, interpellato dalla RSI. Nella stessa giornata, l'azienda che fa parte della Posta ha annunciato un aumento delle spese per i clienti, mentre martedì aveva comunicato la soppressione di 500 posti a livello nazionale nei prossimi due anni.

"Questi posti verranno soppressi, ma come è ancora da vedere. Speriamo che i due terzi possano essere assorbiti dalla normale fluttuazione del personale, ma ci saranno comunque dei licenziamenti", ha spiegato il portavoce.

Ma secondo Syndicom l'inizio non è incoraggiante. "PostFinance ha una responsabilità sociale e non può lasciare così con leggerezza 6-7 persone a casa senza dargli la possibilità di trovare un reimpiego all’interno dell’azienda", ha replicato il segretario regionale del sindacato, Marco Forte, sottolineando come la società sia in salute. "La decisione è inspiegabile", ha concluso.

CSI/eb

 

 

Condividi