Il logo della sede di Chiasso
Il logo della sede di Chiasso (tipress)

"Il Credit Suisse paghi"

I clienti italiani della banca chiedono di essere risarciti per la vicenda delle polizze vita

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I clienti italiani del Credit Suisse chiedono di essere risarciti. Oggi, martedì, alla Pretura di Mendrisio Sud si è tenuta la prima udienza di una vicenda che alla banca potrebbe costare milioni di franchi.

Il caso è quello delle polizze vita, per il quale la procura milanese ha aperto un’inchiesta penale. I contratti sottoscritti con la Credit Suisse Life – sostiene la magistratura – erano fittizi. Servivano soltanto a nascondere al fisco i capitali esportati, mantenendo l’anonimato ed evitando l’euroritenuta.

Non si sa quanti siano gli evasori individuati (si parla addirittura di 14'000 nomi). Certo è che ora intendono rifarsi proprio sull’istituto di credito, colpevole – sostengono – di non averli informati tempestivamente dei rischi che stavano correndo. Da qui le richieste di risarcimento, pari alla differenza tra l’importo preteso dall’erario italiano e la somma che invece avrebbero pagato se avessero optato per la voluntary disclosure. Stamane, come detto, s’è tenuta l’udienza per il primo cliente. Altri seguiranno.

Francesco Lepori

Dal Quotidiano:

Vicenda polizze assicurative CS, prima udienza

Vicenda polizze assicurative CS, prima udienza

Il Quotidiano di martedì 26.04.2016

Condividi