Mediterraneo e Medio Oriente all'USI

Il Quotidiano di giovedì 16.08.2018

Il Mediterraneo a Lugano

150 studenti e professionisti dai Paesi del Mediterraneo e dal Medioriente a Lugano per parlare di cambiamento e sviluppo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli sguardi di 150 studenti e professionisti si incrociano dal 16 agosto 2018 a Lugano per il vertice annuale della Middle East Mediterranean Freethinking Platform (MEM), una piattaforma di dialogo creata all’Università della Svizzera italiana con l’obiettivo di incoraggiare l’analisi e il dibattito su quanto accade nella regione mediorientale e mediterranea, tenendo conto degli equilibri geopolitici globali. L'iniziativa è diretta dal professor Gilles Kepel.

Dalla migrazione al controllo delle risorse idriche - problema annoso e assai delicato in quella parte del mondo - passando per lo sviluppo della società civile, la piattaforma luganese intende rafforzare il network di ricerca in Svizzera, in Europa e a livello internazionale. Essa coinvolge sia le istituzioni accademiche che diversi think-tanks. Il MEM'Summit si chiuderà il 26 agosto.

Condividi