"Il centro di Lugano non sarà off-limits"

A poche ora dall’apertura della conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina le autorità tengono a tranquillizzare i cittadini

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La conferenza internazionale di Lugano sta per iniziare ma come previsto tra la popolazione e i turisti non sono mancate le lamentele, causate anche dalla chiusura anticipata del Parco Ciani. Una misura necessaria - secondo il sindaco della città Michele Foletti – data la grande affluenza di persone per gli Swiss Harley Days e l’esigenza di bonificare la zona prima dell’arrivo degli ospiti a Palazzo dei Congressi.

Le autorità, comunque, ci tengono a tranquillizzare i cittadini: “il centro di Lugano non sarà off-limits e tutte le zone saranno accessibili ai pedoni” ha dichiarato Mauro Maggiulli, vice comandante della polizia comunale di Lugano, aggiungendo che alla circolazione stradale saranno offerte alternative.

Il portavoce della polizia cantonale ticinese, Renato Pizzoli, ci tiene però a ribadire che sono previsti disagi maggiori per chi deve recarsi al lavoro rispetto ad un normale giorno feriale. “Come polizia noi consigliamo di anticipare i tempi, così da dilatare il numero di automobili che si troveranno nello stesso momento in colonna”, ha concluso.

L’avviso è stato dato, non ci manca ora che aspettare domani, lunedì, per l’arrivo del fatidico giorno.

Quotidiano/GF
Condividi