Il progetto edilizio in grandi linee (Salva Monte Brè)

In 1'700 per "Salva Monte Brè"

Le prime firme dell'iniziativa per contenere la cementificazione sulla montagna locarnese sono state consegnate a Palazzo Marcacci

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'iniziativa popolare comunale lanciata dall'associazione Salva Monte Brè, che si oppone al progetto edilizio "Lago Maggiore Grand", promosso dalla Schwyzoise Augur Invest AG e che prevede la costruzione di un resort con appartamenti e alberghi di lusso a Locarno, ha raccolto oltre 1'700 firme, 200 in più del necessario, che sono state consegnate mercoledì alla cancelleria comunale di Locarno.

"Oggi affidiamo alle autorità cittadine di Palazzo Marcacci, una prima parte dei nomi; il resto seguirà alla scadenza, il 21 maggio", hanno dichiarato i rappresentanti dell'organizzazione.

L'obbiettivo dei promotori dell'iniziativa è quello di modificare il piano regolatore comunale per salvare la montagna sopra Locarno, Monte Brè e Cardada, da "speculazione e distruzione".

Condividi