"Non possiamo non farci trovare pronti" (Ti-Press)

La Carità si prepara alla terza ondata

L'ospedale sta annullando gradualmente le operazioni elettive - Michael Llamas: "La terza ondata per noi è ormai certa"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La situazione epidemiologica nel cantone sta peggiorando: i contagi salgono e le ospedalizzazioni totali sono ora 86, un numero che non si vedeva da metà febbraio. Cifre che per Michael Llamas dell'ospedale regionale La Carità di Locarno vogliono dire una sola cosa: "Significa che la ripartenza per la terza ondata per noi è ormai certa". Per questo motivo, il nosocomio sopracenerino ha deciso di correre ai ripari annullando gradualmente le operazioni elettive.

"Non possiamo non farci trovare pronti. Stiamo di nuovo progressivamente trasformando l'ospedale da multidisciplinare a dedicato al Covid. Stiamo annullando gli interventi che richiedono diversi giorni di ricovero, per concentrarci su quelli che ne richiedono uno soltanto o addirittura che possono essere eseguiti durante la giornata. Vogliamo permettere al personale che si occupa dei reparti di degenza di prepararsi ad accogliere i pazienti Covid", continua il medico.

Gli ospedali si preparano alla terza ondata

Gli ospedali si preparano alla terza ondata

Il Quotidiano di giovedì 01.04.2021

 
FD/CSI
Condividi