Teleriscaldamento a Caslano

Il Quotidiano di giovedì 24.05.2018

La mappa del teleriscaldamento

Il Territorio ha pubblicato online le zone passibili di accogliere le reti che trasportano il calore

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La mappatura delle aree idonee alle reti di teleriscaldamento, sempre più diffuse anche in Ticino, è consultabile online. Il calore, ricorda il Dipartimento del territorio, viene prodotto prevalentemente in centrali a legna o a gas, ma anche sfruttando il calore residuo da processi industriali o quello ambientale tramite pompe di calore.

La mappa pubblicata dal Dipartimento del territorio
La mappa pubblicata dal Dipartimento del territorio (ti.ch)

Un primo studio realizzato nel 2014 aveva posto le basi per l'individuazione di soluzioni idonee per la realizzazione di reti di teleriscaldamento e permesso lo sviluppo di strumenti di supporto per individuare la soluzione migliore, sia dal punto di vista economico che energetico.

Una centrale termica dell'AIL
Una centrale termica dell'AIL ( © Ti-Press / Francesca Agosta)

Nel corso di quest’anno il Territorio ha pubblicato un ulteriore studio elaborato dalla SUPSI in cui sono state individuate le aree più idonee del nostro territorio alla realizzazione di reti di teleriscaldamento. Il risultato ottenuto è stato frutto dell’analisi dei fabbisogni energetici degli edifici, della densità energetica e delle fonti di energia disponibili.

La mappa del teleriscaldamento

La mappa del teleriscaldamento

Il Quotidiano di venerdì 17.08.2018

 
Condividi