Mergoscia, la montagna si specchia nella diga della Verzasca e nel Lago Maggiore
Mergoscia, la montagna si specchia nella diga della Verzasca e nel Lago Maggiore (Berghilfe.ch)

La montagna che vuole vivere

Luoghi incantati del Ticino e del Grigionitaliano protagonisti di un concorso dell’Aiuto svizzero ai montanari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Vergeletto, il Munt La Reita, il Monte di Cés, Mergoscia, Landarenca e Poschiavo nel 2018 saranno tra i protagonisti del concorso per far scoprire la Svizzera organizzato dall’Aiuto svizzero ai montanari (ASM) in occasione del 75esimo anniversario dalla sua fondazione. Il Berghilfe Trophy mira a portare la gente in montagna a scoprire 44 posti nuovi, località isolate e villaggi che non fanno parte dei luoghi turistici più conosciuti.

L’iniziativa inviterà la popolazione a muoversi su decine di percorsi concepiti per avvicinare al territorio ed emozionare i visitatori. Per esempio lasciandosi trasportare sulla slitta trainata dagli husky, oppure camminando immersi nella natura a piedi nudi.

In Ticino sono stati selezionati quattro progetti: a Vergeletto c'è il vecchio mulino dove si è tornati a produrre la farina bona. Al Munt La Reita, sopra Cimalmotto, c'è una fattoria di montagna dove si può soggiornare. In Leventina ci sono i Monti di Cés dove sono stati riattati 20 rustici nei quali è possibile passare la notte vivendo nella natura come quando ancora non c'era acqua calda. Infine c'è Mergoscia dove chi va può aiutare a fare la grappa e la pizza nel forno di pietra.

Nel giardino poschiavino dei ghiacciai
Nel giardino poschiavino dei ghiacciai (Berghilfe.ch)

Il Grigionitaliano è invece rappresentato dall’Osteria che è l’unici luogo di ritrovo di Landarenca in Val Calanca e dal giardino dei ghiacciai di Cavaglia in alta Val Poschiavo.

Si aggiudicherà i premi in palio chi dal dal 1. gennaio al 31 dicembre del prossimo anno darà prova di aver visitato almeno 3 dei 44 progetti.

Diem/CSI

Condividi