Una tradizione che viene dalla Germania
Una tradizione che viene dalla Germania (iStock)

L'albero di Natale non sarà più caro

Per un abete rosso di 160-200 centimetri l'associazione mantello dei rivenditori propone quest'anno un prezzo di 25-28 franchi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Se gli svizzeri sono confrontati con una raffica di aumenti in vari settori - primi fra tutti quelli della cassa malati e delle tariffe energetiche - possono consolarsi con un articolo di stagione il cui prezzo non è cambiato: l'albero di Natale.

Il Faro: zero sprechi

Il Faro: zero sprechi

TG 20 di martedì 25.10.2022

Almeno questa è l'indicazione data da IG Suisse Christbaum, l'associazione che riunisce circa 250 produttori elvetici e che mantiene invariate le raccomandazioni di prezzo. Per un abete rosso di 160-200 centimetri vengono proposti 25-28 franchi, mentre per un abete Nordmann si sale a 60-80 franchi, emerge da un'indagine realizzata dall'agenzia finanziaria AWP.

Anche i principali grandi distributori prevedono una stabilità dei prezzi. Migros, ad esempio, non si aspetta alcun cambiamento importante rispetto all'anno precedente, indica l'ufficio stampa: nelle cooperative svizzero-tedesche il costo dovrebbe oscillare tra i 19,90 e i 139 franchi.

Sul mercato elvetico non si verificano grandi sbalzi di prezzo grazie ai lunghi cicli del settore: ad esempio gli alberi di Natale venduti quest'anno sono stati piantati circa 20 anni or sono.

ats/joe.p.
Condividi