A Leo Leoni un'opera omaggio dal Comune di Lamone

A 30 anni dalla pubblicazione del primo album dei Gotthard il Comune di Lamone ha deciso di rendere omaggio alla carriera di Leo Leoni: Isabel Piazza raccoglie le sue reazioni e forti emozioni.

Lamone omaggia Leo Leoni

Le reazioni e le emozioni del musicista per il tributo dedicatogli dal Comune a 30 anni dalla pubblicazione del primo album dei Gotthard

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A 30 anni dalla pubblicazione del primo album dei Gotthard il Comune di Lamone ha deciso di rendere omaggio alla carriera di Leo Leoni. L'opera commemorativa si può visitare alla Contrada degli Artisti Lamonesi. La cerimonia si è tenuta il 12 maggio, tre giorni dopo l'anniversario tondo tondo dell'uscita di "Gotthard", che in meno di un mese portò la band il primo disco d’oro.

Come ricordato da Gian Luca Verga: Leo Leoni "è un innamorato della musica che ancora cavalca quel sogno meraviglioso che cullava da bambino e accarezzava da adolescente nella sua Lamone, tra la sua gente. E anche se ormai Leo è cittadino del mondo, e la musica lo ha portato ovunque, il legame con la sua terra è un cordone ombelicale significativo, impossibile da recidere. E dunque il riconoscimento che Lamone gli dedica vanta una duplice valenza: non solo testimoniare e premiare il suo talento assoluto ma, soprattutto e a beneficio delle giovani generazioni sottolineare il valore dell’impegno, della costanza e della dedizione; ideali fondamentali per la realizzazione dei propri sogni".

RED. MM.
Condividi