La firma dell'accordo
La firma dell'accordo (RSI)

Lo sportello FTIA raddoppia

La struttura formativa per disabili a Giubiasco non chiuderà ma sarà affiancata da uno sportello a Bellinzona

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo sportello FTIA (Federazione ticinese integrazione andicap) alla stazione ferroviaria di Giubiasco non chiuderà i battenti ma anzi raddoppierà. E’ questa in sintesi la notizia di assoluto rilievo scaturita martedì dall’incontro tra FTIA, FFS, comune di Giubiasco e CRTB (Commissione regionale dei trasporti del Bellinzonese).

Un momento della conferenza stampa di martedì, a Giubiasco
Un momento della conferenza stampa di martedì, a Giubiasco (RSI)

 Non ci sarà perciò la chiusura paventata nelle scorse settimane a seguito dell’annuncio da parte delle Ferrovie Federali Svizzere di interrompere la vendita di biglietti da parte di terzi dal 2018. L’impasse è stata risolta da un’azione in assoluta sinergia tra le parti che ha permesso di trovare una soluzione condivisa e soddisfacente per tutti.

La soluzione concordata prevede che dalla fine dell’anno prossimo la formazione per le persone con disabilità sarà integrata nel punto vendita della nuova stazione FFS di Bellinzona per quanto riguarda la vendita di prodotti dell’ex regia federale. Sarà inoltre salvaguardata l’attuale struttura “Alla Stazione” di Giubiasco che fungerà da punto informativo (e formativo) per il trasporto pubblico regionale.

EnCa/CSI

Dal Quotidiano:

FTIA, FFS non lascia, ma raddoppia

FTIA, FFS non lascia, ma raddoppia

Il Quotidiano di martedì 29.11.2016

 

Condividi