Il risanamento delle finanze iniziato nel 2014 potrebbe essere vanificato dalla crisi del coronavirus (tipress)

Lugano, conti 2019 in positivo

Il consuntivo attesta un avanzo di oltre 6,7 milioni di franchi ma la crisi del Covid-19 si farà sentire sul bilancio del 2020 e dei prossimi anni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lugano ha chiuso il 2019 nelle cifre nere: lo conferma il consuntivo della città, approvato oggi (mercoledì) dal Municipio, che attesta un avanzo di esercizio di oltre 6,7 milioni di franchi; si tratta di un miglioramento di quasi 10 milioni rispetto a quanto stimato, poiché il preventivo 2019 ipotizzava conti in rosso per 3,1 milioni.

A influire in maniera positiva, si legge in un comunicato, è stato l’aumento dei ricavi: 15,2 milioni in più rispetto a quanto preventivato. Si tratta soprattutto di maggiori introiti fiscali, che ammontano complessivamente a 30,7 milioni, di cui 12,4 milioni derivanti da gettito fiscale non previsto (sopravvenienze) e 11,6 milioni dalla “mini” amnistia fiscale per le persone fisiche.

Lo scorso anno, gli investimenti netti sono stati 51,8 milioni, quasi 12 milioni in meno rispetto ai 63,7 milioni messi a preventivo; per quanto riguarda l’autofinanziamento della città, questo, si legge ancora nel comunicato, “è da considerarsi buono” e si fissa al 115,4%.

Se il 2019 si è chiuso in positivo per le finanze cittadine, lo stesso molto probabilmente non si potrà dire per l’anno in corso e anche per quelli successivi. Il Municipio mette le mani avanti e spiega che la crisi del Covid-19 potrebbe vanificare il risanamento delle finanze iniziato nel 2014; d’altra parte, aggiunge l’Esecutivo cittadino, senza la volontà di risanare le finanze "oggi ci saremmo trovati nell’impossibilità di far fronte agli effetti del Covid19 con azioni mirate e coordinate per la popolazione e per le nostre imprese".

Chiusi con un avanzo i conti 2019 di Lugano

Chiusi con un avanzo i conti 2019 di Lugano

Il Quotidiano di mercoledì 20.05.2020

 
ludoC
Condividi