Il sole richiama turisti e indigeni
Il sole richiama turisti e indigeni (© Ti-Press)

Lugano riapre i parchi

Da questo fine settimana si potrà tornare a passeggiare al Ciani. Bar e ristoranti: 30% di terrazza in più

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Municipio di Lugano ha reso nota giovedì la riapertura dei parchi pubblici, delle aree di svago e delle aree gioco della città nel fine settimana. Non saranno invece accessibili i campi da gioco, poiché gli sport di contatto sono vietati dalle direttive federali.

L’Esecutivo luganese sottolinea in una nota che intende rimettere a disposizione dei cittadini le aree verdi e naturali senza introdurre restrizioni di orari o logistiche, monitorando tuttavia l’evolvere della+- situazione e intervenendo in caso di mancato rispetto delle regole di comportamento.

Le aree verdi che torneranno fruibili dal weekend ormai alle porte sono Parco Ciani e foce del Cassarate sulle due sponde, Parco San Michele, Villa Florida, Parco Tassino, Villa Saroli, Villa Costanza, Villa Heleneum, Villa Negroni, area griglie Brè, Pian Casoro, percorso lungo il fiume Cassarate fino alla Stampa, sentiero di Gandria, Lanchetta.

 

Altre misure a sostegno di esercenti e negozianti

L’Esecutivo di Lugano giovedì ha pure adottato un’ulteriore serie di misure utili per "accompagnare" il settore economico durante e dopo il periodo della pandemia e la graduale riapertura delle attività l’11 maggio. Si è quindi decisa, quale ulteriore misura a sostegno dell’economia fiaccata dalla crisi del coronavirus, la sospensione della tassa di occupazione dell’area pubblica per il secondo semestre 2020.

Un’altra misura riguarda la possibilità da parte degli esercenti di richiedere un aumento della superficie sull’area pubblica. Ma, come precisano in una nota i municipali luganesi, la superficie massima estensibile non dovrà superare il 30% dell'area pubblica attualmente occupata.

I parchi pubblici escono dalla quarantena

I parchi pubblici escono dalla quarantena

Il Quotidiano di giovedì 07.05.2020

 
Esercenti nell'incertezza

Esercenti nell'incertezza

Il Quotidiano di mercoledì 06.05.2020

EnCa
Condividi