Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (©Ti-Press)

"Made in Italy" contraffatto

Scoperto un deposito di merce di dubbia provenienza nell'hinterland milanese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un camion con 109'000 cappellini di dubbia provenienza, in grado di trarre in inganno i consumatori, è stato fermato al valico commerciale di Ponte Chiasso. La merce è stata sequestrata per violazione alla normativa sul "Made in Italy". Le indagini hanno reso possibile scoprire un deposito, con negozio annesso, nell'hinterland milanese. La perquisizione dell'edificio ha permesso di prendere in custodia altri 136'000 accessori di abbigliamento e pelletteria.

L'operazione, resa nota dalla Guardia di finanza del comando provinciale di Como, ha portato al sequestro complessivo di  333'000 oggetti, per un valore di mercato superiore a 3 milioni di euro. Denunciati tre cittadini di nazionalità cinese.

CaL

Condividi