Gli edifici a valle sono a rischio
Gli edifici a valle sono a rischio (© Ti-Press)

Messa in sicurezza a Davesco

Iniziati i lavori urgenti, dovrebbero durare circa una settimana; la terza variante prevede una barriera a protezione della cantonale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono iniziati questa mattina (martedì) a Davesco i lavori urgenti di messa in sicurezza sul luogo della frana del 16 novembre 2014, a causa della quale erano morte due donne di 34 e 38 anni. La fase preliminare dovrebbe concludersi mercoledì sera e ha lo scopo di migliorare la protezione degli edifici sottostanti la parte di pendio che ha ripreso a muoversi lentamente. Da giovedì si entrerà nella fase cruciale dell'intervento, alleggerendo la porzione di terreno instabile. In tutto, è previsto che l'opera duri circa una settimana.

Poi si cercherà una soluzione definitiva: su incarico del Municipio i progettisti hanno allestito tre varianti. La prima permetterebbe di salvare lo stabile in alto, la seconda prevede la sua demolizione e la terza, più recente, prevede una barriera di protezione che metterebbe al sicuro la strada cantonale ma non gli edifici a valle della frana, che diverrebbero quindi inutilizzabili perché perennemente a rischio.

pon/CSI

Condividi