Gli esterni del centro sociale (tipress)

Molino, decisione rinviata

Il Municipio di Lugano prende tempo prima di decidere per un eventuale sgombero: servono ulteriori approfondimenti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nessuna decisione è stata presa in merito al futuro del centro sociale autogestito Il Molino di Lugano. Il sindaco Marco Borradori e il vicesindaco Michele Bertini avevano evocato lo sgombero degli spazi dell’ex macello dopo i fatti della stazione di Lugano di lunedì scorso, ma oggi durante la seduta dell’Esecutivo, e dopo aver ascoltato i comandanti della polizia cantonale e comunale Matteo Cocchi e Roberto Torrente, è emersa la necessità di ulteriori approfondimenti riguardanti la sicurezza.

 

Una maggioranza in favore dello sgombero ci sarebbe, ma le preoccupazioni riguarderebbero le conseguenze, non solo politiche.

La resa dei conti

La resa dei conti

Il Quotidiano di martedì 09.03.2021

 

Elementi che saranno presentati in un rapporto di polizia nei prossimi giorni, che – si legge in un comunicato stampa – consentiranno “al Municipio di prendere una decisione entro la prossima seduta”.

Decisione rinviata sul Molino

Decisione rinviata sul Molino

Il Quotidiano di giovedì 11.03.2021

 
ludoC
Condividi