Ecco come dovrebbero presentarsi le nuove scuole progettate dall'architetto Franco Moro
Ecco come dovrebbero presentarsi le nuove scuole progettate dall'architetto Franco Moro (©Ti-Press/Pablo Gianinazzi)

Nuove scuole di San Vittore, si vota

Il Tribunale amministrativo grigionese nega l’effetto sospensivo al ricorso contro la chiamata alle urne di domenica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La votazione sulle nuove scuole prevista questa domenica a San Vittore si terrà come previsto. Lo ha stabilito il Tribunale amministrativo grigionese negando l’effetto sospensivo al ricorso presentato contro la chiamata alle urne del 25 settembre. A inoltrarlo è stato l’ex sindaco Luciano Annoni lamentando presunte lacunosità nelle informazioni fornite, in particolare per quanto riguarda gli aspetti finanziari del progetto.

Lo scorso 5 settembre l'Assemblea ha dato il suo assenso a un credito di 7,1 milioni di franchi. Un importo (comprendente anche il costo per la realizzazione di un rifugio protetto) che, come spiegato alla RSI dalla vicesindaca e responsabile del dicastero finanze Elena Pizzetti Canato, è stato adeguato al rincaro di materiali ed è sopportabile per le casse pubbliche.

GrigioniSera 19.00 del 19.09.22: a San Vittore si vota sulla scuola
GrigioniSera 19.00 del 19.09.22: a San Vittore si vota sulla scuola
 

Bloccare la procedura in questo momento non ha senso, secondo il Tribunale che sulla questione ha seguito gli argomenti avanzati dal Comune. Per due ragioni. La prima riguarda il fatto che la richiesta dell’effetto sospensivo “non è motivata”. La seconda concerne il fatto che, in caso di respingimento del ricorso nel merito, la votazione andrebbe ripetuta con inutili costi per la comunità di San Vittore. Questa, domenica, i cittadini avranno la possibilità di esprimersi e se dovessero respingere la proposta, decadrebbe anche l’interesse al ricorso perché privo di oggetto.

A.T./Diem
Condividi