Il procuratore generale Andrea Pagani
Il procuratore generale Andrea Pagani (tipress)

Pensioni CdS, non luogo a procedere

Il procuratore generale ticinese Andrea Pagani non ha rilevato reati nel versamento agli ex ministri del supplemento sostitutivo AVS/AI

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il procuratore generale Andrea Pagani non ha rilevato elementi di rilevanza penale nel versamento agli ex consiglieri di Stato del supplemento sostitutivo AVS/AI prima del raggiungimento dei 58 anni di età e ha quindi emanato giovedì un decreto di non luogo a procedere. Lo rende noto un comunicato diffuso oggi, venerdì, dal ministero pubblico ticinese.

Pensioni dei ministri sotto attacco

Pensioni dei ministri sotto attacco

Il Quotidiano di martedì 12.02.2019

 

A segnalare la fattispecie era stato, nel 2019, il granconsigliere del Movimento per il socialismo Matteo Pronzini. La procura ha valutato in particolare se sussistessero i presupposti per il reato di abuso di autorità, che però secondo Pagani non sono adempiuti alla luce degli atti dell'incarto e della legislazione sviluppatasi negli anni sull'onorario e le previdenze dei ministri cantonali.

 

Quasi due anni fa, il Gran Consiglio aveva anche respinto a scrutinio segreto una richiesta di risarcimento avanzata dallo stesso Pronzini.

pon
Condividi