La stretta di mano tra Gobbi e Dietrich che sancisce l'accordo
La stretta di mano tra Gobbi e Dietrich che sancisce l'accordo (Dip. Istituzioni)

Polizia-dogane, nuova intesa

Bellinzona e Berna rinnovano l'accordo di collaborazione, che rafforza l'attività svolta in sinergia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ticino e Confederazione hanno siglato mercoledì il nuovo accordo di collaborazione, teso ad affinare la sinergia in atto tra la polizia cantonale e le guardie di confine. Il direttore generale delle Dogane Rudolf Dietrich e il direttore del Dipartimento delle istituzioni Norman Gobbi hanno ratificato a Bellinzona l’intesa amministrativa di cooperazione.

L’accordo, che entrerà in vigore il 1° febbraio del prossimo anno, garantisce un potenziamento della collaborazione e delle sinergie operative tra la polizia cantonale ticinese e i vari partner attivi della sicurezza, sviluppando un concordato già sancito nell’aprile di cinque anni fa.

L’intesa tra le svariate forze dell’ordine consentirà di potenziare l’attività soprattutto nella fascia di confine, assai sensibile, a sud del territorio cantonale, che richiede nella fattispecie un superiore grado di sicurezza. È confermata la delega da parte della polcantonale alle guardie di confine di compiti in ambiti specifici come stupefacenti, armi, circolazione stradale e stranieri.

EnCa

Condividi