La stazione di Bellinzona
La stazione di Bellinzona (© Ti-Press)

Profughi sul treno a Bellinzona

Mirco Ricci delle Guardie di confine: "60 persone fermate. Mai cosi tante. Fatte scendere e portate a Chiasso"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una sessantina di migranti sono stati fermati stamane, martedì, poco dopo le 7.00, a Bellinzona, su un convoglio proveniente da Milano. Si tratta per la maggior parte di uomini, ma anche di alcune donne e minorenni di 15-16 anni.

La notizia, anticipata da laRegione, è stata confermata dal portavoce delle Guardie di confine, Mirco Ricci, che ha sottolineato: "E’ la prima volta che così tanti profughi vengono fatti scendere dal treno a Bellinzona. A Chiasso e a Lugano non abbiamo fatto in tempo". "Sono brave persone, quasi tutti dell'Eritrea. Ed è andato tutto bene", ha aggiunto.

"Volevano transitare in Svizzera ed erano diretti nel nord Europa", ha proseguito Ricci. "Ora invece, se chiederanno l’asilo, saranno trasferiti al Centro asilanti di Chiasso. Se non lo chiederanno, faranno ritorno in Italia", ha concluso. Da Bellinzona i migranti sono stati riportati a Chiasso con un bus.

joe.p.

Dal Quotidiano:

Migranti a Bellinzona, fermati e respinti

Migranti a Bellinzona, fermati e respinti

Il Quotidiano di martedì 12.07.2016

Condividi