Sul Flüela: son tutti qui (Archivio Keystone)

Ressa sul Flüela, strada chiusa

Tantissimi escursionisti hanno violato le prescrizioni contro il coronavirus, la polizia ha chiuso anche il tratto tra Davos e Tschuggen

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La voglia di una giornata in montagna sabato anche nei Grigioni ha portato tantissimi escursionisti a violare le prescrizioni contro il coronavirus e a non rispettare l'invito a restare a casa delle autorità.

 

In cima al tratto aperto della strada del Passo del Flüela, sul lato di Davos, c'erano talmente tante automobili in sosta (oltre 100) che la polizia cantonale grigionese domenica ha proceduto a chiudere l'arteria. Per impedire la salita a Tschuggen le barriere sono state poste nei dintorni della stazione di partenza degli impianti di Pischa.

La polizia interviene

La polizia interviene

Il Quotidiano di sabato 04.04.2020

"La cosa ha assunto dimensioni che non possiamo tollerare", ha spiegato al Blick Markus Walser, il portavoce della polizia cantonale che confidava nella responsabilità individuale. Una fiducia mal riposta.

Sabato nessuno è stato multato, ma eventuali violazioni del divieto di circolazione sulla strada tornata in regime di chiusura invernale potrebbero portare anche alla querela penale.

Diem
Condividi