#NO al binario morto (©Ti-Press)

"Sì alle nuove Officine FFS"

Scende in campo e si presenta il comitato contro l'iniziativa popolare in votazione il prossimo 19 maggio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una opportunità da non perdere per il Ticino, quella delle nuove Officine FFS. Ne è convinto il comitato contro l’iniziativa popolare in votazione il prossimo 19 maggio, che si è presentato ufficialmente lunedì a Bellinzona.

Nel corso di una conferenza stampa, i favorevoli alla nascita di un nuovo polo industriale nella regione del Bellinzonese, hanno espresso un secco “no” a quello che hanno definito “un binario morto”, ovvero l’iniziativa “Giù le mani dalle Officine”.

“La soluzione proposta e messa ora in consultazione permette di garantire a lungo termine la presenza di un importante stabilimento FFS d’avanguardia, il più moderno d’Europa, grazie ala possibilità di svolgere un più ampio ventaglio di lavori”, hanno ricordato all’unisono esponenti del PS, sindacalisti, rappresentanti dell’associazione delle industrie e del padronato, nonché esponenti di Lega, di UDC ed ex consiglieri di Stato del PLR.

Officine FFS, il comitato contro l'iniziativa

Officine FFS, il comitato contro l'iniziativa

Il Quotidiano di lunedì 15.04.2019

 
CSI/bin
Condividi