In cerca di refrigerio a Santa Petronilla: sabato a Biasca registrato il record di caldo a Sud delle Alpi per il 2022.
In cerca di refrigerio a Santa Petronilla: sabato a Biasca registrato il record di caldo a Sud delle Alpi per il 2022. (archivio Ti-Press)

Sabato a Biasca il record di caldo

Registrati 37 gradi, finora è il massimo per l'estate 2022 - Non si esclude un nuovo periodo di canicola dopo metà agosto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Con i due terzi della stagione meteorologica alle spalle, si può già dire che l'estate del 2022 sarà registrata fra le più calde da quando esistono le misurazioni sistematiche, dal 1864. Lo scrive MeteoSvizzera Locarno-Monti tracciando un bilancio alla fine del nuovo periodo di calore iniziato il 1. agosto e concluso sabato.
Ieri a Biasca, complice una leggera tendenza favonica, sono stati registrati 37 gradi, il record di questa estate a Sud delle Alpi. E per la stazione che rileva i dati a Lugano, aggiunge MeteoSvizzera, il 2022 è già la seconda estate più calda.

Ondate distinte, non se ne esclude un'altra

Dal 14 luglio in più bisogna considerare un solo periodo canicolare o diversi e distinti? "A livello di percezione umana uno solo, molto lungo, con una breve attenuazione tra il 27 e il 30 luglio. A livello numerico due distinti: uno molto intenso (superando anche l'ondata di caldo più intensa della famigerata estate 2003) e uno più moderato", sottolineano da Locarno-Monti.
Ora ci attendono alcuni giorni più freschi, ma i meteorologici non escludono l'arrivo di una nuova ondata di canicola: "Un rialzo della temperatura sembra probabile dopo metà mese".

 
 
Il caldo condiziona la vendemmia

Il caldo condiziona la vendemmia

Il Quotidiano di sabato 06.08.2022

 
redMM
Condividi