Una struttura che sta suscitando parecchio interesse (Archivio TI-Press)

Santa Chiara, EOC: “Molto interessati”

Intervista al direttore dell’Ente ospedaliero cantonale Glauco Martinetti dopo le anticipazioni del Caffè: “Rientrerebbe nelle nostre strategie”

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Potrebbero essere quattro gli interessati a rilevare la Clinica Santa Chiara, in difficoltà finanziarie anche a causa della pandemia. Alla clinica Moncucco e a Swiss medical Network si aggiunge l'Ente ospedaliero Cantonale, come anticipato dal Caffé, e alcune voci ventilano l'interesse anche della clinica privata zurighese Hirslanden che entrerebbe così in Ticino.

In merito all’interessamento dell’EOC abbiamo sentito il direttore generale Glauco Martinetti, partendo proprio dall’interesse all’acquisto.

“Confermo l’interesse da parte dell’EOC, che è un importante prestatore per l’offerta sanitaria in questo Cantone, un’offerta sanitaria di alta qualità. Noi ci sentiamo quindi sicuramente autorizzati e competenti per poter presentare un’offerta per la Santa Chiara e ribadisco che siamo molto interessati.”

La Santa Chiara è confrontata da anni con cifre rosse e la pandemia ha aggravato questi problemi. Come intendete risollevarne le sorti?

“Noi siamo convinti che le sinergie che potremo sviluppare tra Santa Chiara e La Carità dovrebbero riportare nelle cifre nere la clinica. Potremmo quindi dare una grande continuità sia alla Santa Chiara sia al suo personale, che ha un grandissimo valore, così come i medici che hanno un’alta competenza”.

Che ruolo giocherebbe questa nuova struttura, come si inserirebbe nello sviluppo di EOC?

“Nella strategia si inserisce molto bene, visto che ci vogliamo molto vicini al territorio. Abbiamo quindi sviluppato delle strategie di vicinanza alla popolazione e al territorio. Durante in questa fase Covid abbiamo inoltre imparato molto e stiamo nuovamente affinando questa strategia, e confermo che la Santa Chiara rientrerebbe molto bene nella strategia dell’EOC.”

Sugli stabili della clinica gravano ipoteche per oltre 17 milioni di franchi e anche se non si hanno numeri precisi gli altri interessati sarebbero pronti a mettere sul piatto circa 4-5 milioni. Voi?

“Non posso fornire cifre, ma penso che sia chiaro a tutti ormai che l’ordine di grandezza sarà quello.”

La proposta di acquisto sarà inviata alla clinica entro la mezzanotte di venerdì 7 maggio. Il successivo venerdì 14 maggio i progetti dei 3 o 4 potenziali acquirenti verranno presentati ai medici e agli azionisti della clinica Santa Chiara.

L'Eoc interessato alla Santa Chiara

L'Eoc interessato alla Santa Chiara

Il Quotidiano di domenica 02.05.2021

 
CSI-Gilardoni/dielle
Condividi