L'Alto Ticino si tinge di bianco (Massimo Bognuda)

Scende il termometro, cade la neve

I primi fiocchi hanno imbiancato le Alpi, Ticino compreso. San Bernardino e Novena chiusi. Frana tra Camedo e Verdasio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’estate, almeno quella più canicolare, è decisamente alle spalle. Tra giovedì e venerdì le temperature sono crollate un po’ ovunque in Svizzera e sulle Alpi, sopra i 2000 metri, è scesa la prima vera nevicata della stagione con accumuli che hanno raggiunto anche i 30-50 cm. Neve che è arrivata a partire dal tardo pomeriggio di giovedì anche a sud delle Alpi, come testimoniano le foto scattate dalla guida alpina Massimo Bognuda all’esterno della capanna Cristallina, a 2'572 metri sull’omonimo passo tra Leventina e Valmaggia.

 

Fiocchi bianchi che hanno causato e stanno causando anche diversi disagi alla circolazione stradale, in particolare sui passi alpini: San Gottardo, San Bernardino e Novena sono stati chiusi a causa del maltempo, mentre Lucomagno, Albula, Julier, Oberalp e Klausen sono innevati.

Aggiornamento delle 9.00: Il San Gottardo e il Grimsel sono stati riaperti; San Bernardino, Novena, Furka e Susten restano chiusi alla circolazione.

In Ticino a causa di una frana è inoltre stata chiusa la strada cantonale tra Camedo e Verdasio, che nel frattempo (ore 9) è stata riaperta con circolazione a corsie alternate.

La prima neve

La prima neve

TG 12:32 di venerdì 06.09.2019

Prima neve in montagna

Prima neve in montagna

Il Quotidiano di venerdì 06.09.2019

 

 

dielle
Condividi