"Sistema di imposte arcaico"

Salgono le tasse di circolazione, le critiche del TCS "Le famiglie non hanno più certezze"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sempre vivo il clima di critiche per l'aumento dell'imposta di circolazione in Ticino annunciato ieri, venerdì. "Il sistema attuale è troppo complesso e arcaico, poco comprensibile per l'utente. Va sostituito — ha commentato Carlo Vitalini, presidente del TCS sezione Ticino, ai microfoni della RSI (guarda il VIDEO con il servizio del Quotidiano) —. Il principio del calcolo, basato sul CO2, è interessante e accettabile, ma non pensavamo che potesse toccare 135'000 automobili, vale a dire tutte quelle sulle strade dal 1° gennaio 2009. Da questo punto di vista, poi, siamo già tra i cantoni più cari".

"Sono perplesso — ha aggiunto — anche per il fatto che ad ogni piò sospinto si tolgano certezze alle famiglie: non è possibile acquistare una vettura contando sul fatto che questa sarà tassata in un certo modo e poi trovarsi ogni uno/due anni con un aumento di quanto si deve pagare".

L'impatto della misura può essere anche molto importante, perché una parte di veicoli che prima beneficiava di un ecobonus del 50% si trova ora a pagare l'imposta completa.

Quot/px

Dal Quotidiano:

Condividi