Ticino Ticket da primato

Già emesse 766'000 carte giornaliere turistiche - Il finanziamento però è problematico: aumenta la tassa di soggiorno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Ticino Ticket nel 2021 ha fatto boom. A anno non ancora concluso, sono già stati emessi 766'000 biglietti che consentono ai turisti di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici e di beneficiare delle attrazioni del territorio a prezzi scontati. Si tratta di una cifra mai raggiunta dalla sua creazione nel 2017 (nel 2020 erano stati 580'000) che, sottolinea alla RSI il direttore di Ticino Turismo Angelo Trotta, conferma l'ottimo andamento del settore cantonale dell'accoglienza.

Permette di viaggiare gratis sui mezzi pubblici e di godere delle attrazioni a prezzo scontato
Permette di viaggiare gratis sui mezzi pubblici e di godere delle attrazioni a prezzo scontato (keystone)

Ma il primato non fa la felicità di tutti. Il Ticino Ticket costa infatti oltre 5 milioni di franchi all'anno che, in gran parte, vanno alle aziende di trasporto per coprire il mancato incasso. La maggior parte della somma (quasi il 70%) è garantita dai turisti stessi pagando la tassa di soggiorno prelevata sui pernottamenti. In passato è già stata aumentata e nel 2022, per contribuire a ridurre il deficit di finanziamento, sarà ulteriormente ritoccata di 10 centesimi in tutte le categorie.

Il nuovo ammontare della tassa di soggiorno in Ticino che nel 2022 aumenterà per finanziare le uscite legate al Ticino Ticket
Il nuovo ammontare della tassa di soggiorno in Ticino che nel 2022 aumenterà per finanziare le uscite legate al Ticino Ticket (RSI)

Ammonterà a 4.50 franchi al giorno per gli alberghi di 4-5 stelle (il massimo previsto dalla legge), a 3.50 per gli altri hotel, a 2.10 per gli appartamenti e a 2.30 per i campeggi. Il ritocco dovrebbe rendere sostenibile il Ticino Ticket, spiega il consigliere di Stato Christian Vitta direttore del DFE che aveva promosso la nascita della novità. Inoltre Ticino Turismo sta cercando di aumentare i finanziamenti tramite sponsorizzazioni che attualmente coprono poco più del 10% del costo del sistema.

Le 766'000 carte giornaliere emesse quest'anno si sono inoltre tradotte in circa 180'000 ingressi a prezzi scontati nelle varie attrazioni. Tra queste anche gli impianti di risalita e le società di navigazione che offrono riduzioni fino al 30% sul costo ordinario del biglietto. Un mancato incasso che è interamente a carico delle aziende. In discussione c'è però la possibilità che possano, a loro volta, ricevere qualche finanziamento legato al Ticino Ticket. Un'iniziativa che in questo momento appare essere un po' vittima del proprio successo.

Diem/Quot
Condividi