I dati sono stati pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica
I dati sono stati pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (archivio tipress)

Ticino e Grigioni, pernottamenti in calo

In agosto il turismo nei due cantoni è andato in controtendenza rispetto al dato nazionale, che ha fatto invece registrare una crescita

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In Svizzera il settore alberghiero ha confermato in agosto la propria ripresa, avendo quasi del tutto recuperato per rapporto ai livelli precedenti alla crisi pandemica.

Sono stati infatti registrati 4 milioni e mezzo di pernottamenti, con una crescita su base annua del 7,6%. Rispetto invece all'agosto del 2019 ne mancano invece ancora 12'000. Ad alimentare la ripresa è stato ancora il ritorno in forza degli ospiti stranieri, ai quali corrispondono 2,3 milioni di pernottamenti.

A livello di regioni turistiche, e sempre in base ai dati forniti oggi, giovedì, dall'Ufficio federale di statistica (UST), spiccano però gli arretramenti del Ticino (-16% a 357'700 pernottamenti) e dei Grigioni (-9% a 654'700).

Tornando al dato nazionale, se si considera infine il periodo compreso fra gennaio e agosto, i pernottamenti sono stati 25,9 milioni. Ciò corrisponde ad un incremento del 34% su base annuale.

 
ATS/ARi
Condividi