Gli impiegati sono circa 300
Gli impiegati sono circa 300 (tipress)

Trasfor, verso 20 licenziamenti

L'azienda di Molinazzo di Monteggio fa parte del gruppo zurighese ABB

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono una ventina, forse più, i licenziamenti prospettati dai sindacati alla Trasfor di Molinazzo di Monteggio. Una decisione che non giunge a sorpresa, inserita nelle misure di ristrutturazione decise dalla casa madre, la zurighese ABB, dopo l’acquisto dell’azienda ticinese nel 2011.

Già negli scorsi mesi, l’azienda, attiva nell’ambito della produzione di grossi trasformatori destinati all’industria ferroviaria e navale, aveva cominciato a lasciare a casa diversi dipendenti, ma non in blocco. Attualmente la società impiega 300 persone, compresi gli interinali, per la maggior parte frontalieri.

I sindacati prenderanno contatto dapprima con la commissione del personale e, prossimamente, con la direzione. Sembra però del tutto improbabile che i licenziamenti possano rientrare.

Si tratterà dunque di definire un piano sociale per chi si ritroverà senza un impiego; il sindacato OCST si dice in questo senso fiducioso, tenuto conto delle prestazioni di accompagnamento finora fornite in situazioni simili da ABB.

CSI-AB/ludoC

Dal Quotidiano:

Licenziamenti in vista alla Trasfor

Licenziamenti in vista alla Trasfor

Il Quotidiano di domenica 19.02.2017

 

Condividi