È stato accolto a Lugano dal presidente della Confederazione Ignazio Cassis (keystone)

URC, il premier ucraino arrivato in Ticino

Il primo ministro Denys Smihal è atterrato ad Agno per partecipare alla conferenza di Lugano sulla ricostruzione dell’Ucraina

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il premier ucraino Denys Smihal è arrivato in Ticino per partecipare alla conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina (URC) che si svolgerà a Lugano domani (lunedì) e martedì. Smihal è atterrato ad Agno, accolto dal presidente della Confederazione Ignazio Cassis, dal presidente del Consiglio di Stato ticinese Claudio Zali e dal sindaco Michele Foletti.

Contrariamente al presidente Volodymyr Zelensky, che non è mai uscito dal paese e che in occasione dell’URC dovrebbe tenere un discorso in videoconferenza, il primo ministro si era già recato all’estero, negli Stati Uniti.

Smihal è a capo di una delegazione di oltre 60 persone; tra di loro non dovrebbe tuttavia essere presente il ministro degli esteri Dmitro Kuleba, ufficialmente per motivi di salute, come confermato questa mattina alla RSI da una sua portavoce.

Alla conferenza dovrebbero prendere parte un migliaio di partecipanti, ma nessun capo di Stato. La presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen e alcuni capi di Governo – tra i quali quelli di Repubblica Ceca, Lituania e Polonia – dovrebbero però arrivare arrivare sulle rive del Ceresio. Altri paesi invieranno invece viceministri o segretari di Stato.

ATS/ludoC
Condividi