Un "campus-piazza" a Viganello

La nuova struttura dell'USI SUPSI è quasi pronta, e da lunedì un piccolo padiglione espositivo ne illustra le peculiarità

È stato inaugurato lunedì nel giardino dell'Università di Lugano, alla presenza delle autorità, del sindaco Marco Borradori e del rettore dell’USI Boas Erez, un piccolo container denominato la «Casa di progetto», visitabile tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00. Ideato dalle architette Sophie Maffioli e Paola Tallarico, il piccolo padiglione espositivo permetterà fino ad agosto 2020 di scoprire le caratteristiche del nuovo campus universitario in costruzione nel quartiere di Viganello.

Sia l'ideatrice del padiglione Maffioli, che il presidente della commissione del quartiere di Viganello Amadò, hanno voluto sottolineare ai microfoni della RSI le potenzialità della struttura (soprattutto della sua corte interna) di fungere da punto di incontro tra i quartieri di Viganello e Molino Nuovo.

Il campus ospiterà 1'600 persone tra studenti e collaboratori e, ha assicurato l'architetto Simone Tocchetti, verrà concluso in giugno del 2020.

QUOT/Bleff
Condividi