Nuovo sottopasso a Lugano

Il Quotidiano di mercoledì 07.12.2022

Ecco dove sorgerà (canton Ticino)

Un "gemello" per il tunnel di Besso

Il Governo ticinese approva un credito di 23 milioni di franchi per la realizzazione del sottopasso di Genzana

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Accanto alla stazione ferroviaria di Lugano sorgerà una nuova opera volta a migliorare la mobilità cittadina: il Governo ticinese ha annunciato mercoledì il via libera al messaggio per un credito di quasi 23 milioni di franchi per la realizzazione del nuovo sottopasso di Genzana. Se il Gran Consiglio approverà la spesa, il nuovo tunnel dalla fine di Via Basilea passerà sotto quattro binari e sbucherà su Via San Gottardo, proprio al confine con Massagno.

Sarà un gemello di quello già esistente di Besso, che dovrà in parte sgravare dal volume di transiti attuale, perché come riconosce il consigliere di Stato Claudio Zali, "con gli anni il beneficio derivato dall'apertura della Vedeggio-Cassarate è andato perso" ed entrare a Lugano, specie la mattina, è di nuovo "un'impresa".

Nel complesso la costruzione costerà quasi 40 milioni di franchi e l'orizzonte per il suo completamento è quello della primavera del 2027. Va a inserirsi nel modulo 3 del progetto StazLu1, i cui primi passi sono stati mossi alla fine degli anni '90. "È un primo elemento del nuovo anello viario attorno alla stazione", spiega il capo area delle opere strategiche Thomas Bühler.

La tappa in questione comprende anche il sottopassaggio pedonale di Besso, il nuovo autosilo e il nodo intermodale per gli autobus urbani e regionali.

Fra gli obiettivi vi è quello di spostare una parte del traffico dal lato orientale (frontale) della stazione FFS a quella occidentale, oltre che di favorire il transito dei mezzi pubblici.

pon
Condividi