I due anziani confederati erano infastiditi dal traffico di Locarno
I due anziani confederati erano infastiditi dal traffico di Locarno (©Ti-Press)

Vecchietti vandali alla cassa

Confermate le condanne a due anziani svizzero-tedeschi autori di numerosi vandalismi a Locarno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Tribunale federale ha messo la parola fine alla vicenda dell’anziana coppia confederata che avevano compiuto una lunga serie di vandalismi a Locarno tra il 2006 e il 2010, dichiarando inammissibile il loro ricorso contro la condanna.

La notizia è pubblicata dal Corriere del Ticino, stando al quale i due svizzero-tedeschi 70enni, residenti nei pressi del Bar Lungolago, erano infastiditi dal traffico sotto la loro casa. Per tale motivo avevano danneggiato con punteruoli le auto posteggiate, con particolare attenzione per i veicoli dei dipendenti del locale. Tuttavia, i collaboratori avevano smascherato i vandali, che avevano provocato numerosi danneggiamenti per circa 35'000 franchi.

Colpiti da decreti d’accusa, avevano fatto ricorso. In pretura i vandalismi sono stati ridotti a 24, ma i coniugi hanno presentato un altro ricorso alla Corte d’appello. Corte che ha però confermato le pene pecuniarie sospese (7'200 franchi lui, 1'800 lei); la decisione di Losanna ha archiviato la vicenda.

Red. MM/EnCa

Condividi