La comitiva in partenza
La comitiva in partenza (rsi)

Verso Berna, tifando Gobbi

I sostenitori del candidato al Governo, partiti da Lugano, sono giunti nella capitale federale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Destinazione Berna, per seguire da vicino il momento della verità per Norman Gobbi. Una ventina di simpatizzanti ed esponenti della Lega dei ticinesi si sono dati appuntamento nel primo pomeriggio di oggi, martedì, a Lugano, in zona stadio Cornaredo, per poi partire tutti insieme su un bus alla volta della capitale federale, dove sono giunti poco prima delle 18.

Un adesivo per l'occasione
Un adesivo per l'occasione (rsi)

I partecipanti alla trasferta, fra i quali anche alcuni che si sono aggregati alla comitiva a Bellinzona, seguiranno quindi domani mattina l'elezione del Governo, riunendosi in un ritrovo nei pressi di Palazzo federale.

"Partiamo fiduciosi.. E poi il nostro risultato minimo lo abbiamo già ottenuto" ci dice Attilio Bignasca circa il clima che si respira nella comitiva. Il coordinatore della Lega, quindi, non sembra attribuire molta rilevanza al fatto che la deputazione ticinese a Berna abbia deciso di non esprimersi sulla candidatura di Gobbi

 

"Lo spirito della comitiva consiste nello stare accanto a Gobbi in un momento sicuramente molto importante per lui e per il Ticino.. Sono 16 anni che aspettiamo un consigliere federale ed è giusto fargli sentire la nostra vicinanza", afferma Daniele Caverzasio. Ė ormai imminente l'atteso confronto con Thomas Aeschi e Guy Parmelin all'Assemblea federale: ma quali sono secondo il gran consigliere gli "atout" che può far valere Gobbi di fronte agli altri due candidati?

 

Per Michele Foletti, infine, la candidatura del consigliere di Stato, al di là degli esiti che avrà domani, ha comunque rilanciato con efficacia la problematica legata ad una presenza italofona in Consiglio federale. "Credo che oggi, al di là della candidatura di Gobbi, questa esigenza sia messa sul tavolo da quasi tutti gli schieramenti", commenta il municipale di Lugano.

 

Alex Ricordi

Condividi