Notevole l'interesse dei ticinesi per le energie rinnovabili come l'energia solare
Notevole l'interesse dei ticinesi per le energie rinnovabili come l'energia solare (Ti-Press / Francesca Agost)

Rinnovabili, il Ticino investe 8,5 milioni

Cresce l’interesse per gli incentivi cantonali a favore del risparmio energetico e le fonti indigene d’energia pulita

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Ticino ha ribadito l’attenzione crescente per risparmio energetico e fonti rinnovabili. È quanto emerge dai dati contenuti nel secondo rapporto annuale, pubblicato lunedì, sull’impiego del credito quadro di 30,5 milioni di franchi stanziato per il periodo 2011-2015 e parte del Piano energetico cantonale (PEC).

Nel 2013 il Dipartimento del territorio ha trattato 546 richieste d’incentivo, accettandone 522 e stanziando fondi per circa 8,5 milioni di franchi. Questi dati sono una conferma del fatto che, dopo la decisione di rinunciare all’energia atomica, l’efficienza energetica e l’uso di fonti rinnovabili hanno assunto grande rilevanza nella politica ambientale cantonale.

Gli incentivi previsti promuovono sia l’efficienza energetica degli edifici (secondo gli standard Minergie), sia lo sfruttamento di energie rinnovabili come quella solare, la geotermia, la biomassa e altre fonti. Le tante richieste dimostrano il grande interesse dei proprietari d’immobili per i contributi proposti dal Cantone e la crescente sensibilità in merito.

Red. MM/EnCa

Condividi