In una foto del 1946, agli albori della carriera (reuters)

Addio alla "fidanzata d'America"

Doris Day, stella di prima grandezza nel panorama canoro e cinematografico, se n'è andata a 97 anni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Doris Day, che raggiunse il picco della popolarità come attrice e cantante tra gli anni Quaranta e Sessanta del secolo scorso, è morta lunedì, stroncata da una polmonite, pochi giorni dopo aver compiuto il suo 97esimo compleanno.

Sul suo conto figurano ben 39 lungometraggi, spesso al fianco di colleghi di grande caratura e diretta da registi altrettanto importanti (Alfred Hitchcock tra gli altri, nel film del 1956 L'uomo che sapeva troppo), e 650 canzoni (compresa la celeberrima Whatever will be, que sera sera).

La "fidanzata d'America" fu nominata una volta per il premio Oscar, vinse un Golden Globe e un Grammy Award, ottenendo pure due stelle lungo l'Hollywood Boulevard.

AFP/dg

È morta Doris Day

È morta Doris Day

TG 20 di lunedì 13.05.2019

Condividi