(© Collection Cinémathèque suisse)

Omaggio a Fredi M. Murer

Il regista svizzero, che riceverà il Pardo alla carriera, ha incontrato il pubblico in una conversazione a Locarno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In occasione del 30° anniversario della “Settimana della Critica” (la sezione indipendente creata dall’Associazione Svizzera dei Giornalisti Cinematografici in collaborazione con il Film Festival), allo spazio Magnolia è stata proposta la conversazione con il regista svizzero Fredi M. Murer, a Locarno per ricevere il Pardo alla carriera, che gli sarà consegnato giovedì 15 agosto sul palco di Piazza Grande.

(Locarno Film Festival)

Un regista che già con il suo Höhenfeuer si era aggiudicato il Pardo d’oro nel 1985 e che il Festival omaggia con la proiezione di 4 pellicole da poco restaurate.

Una riflessione sul cinema documentario e sul cinema svizzero che ha coinvolto anche il regista David Vogel e il suo Shalom Allah, presente nella sezione "Semaine de la critique".

(Locarno Film Festival)

Il film offre una fotografia della Svizzera di oggi, guardata attraverso le differenze religiose e la scelta dei protagonisti di convertirsi all'Islam. Uno sguardo che mette il regista di fronte alla necessità di riflettere, anche sul suo passato da ebreo.

Locarno Film Festival 72

Locarno Film Festival 72

Festival del Film di Locarno Produzione Marco Zucchi

RN

Condividi