Ken Loach
Ken Loach (keystone)

Palma d’oro a Ken Loach

Il regista britannico vince il 69esimo Festival di Cannes – Grand Prix a Xavier Doland

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È stato “I, Daniel Blake”, di Ken Loach ad aggiudicarsi la palma d’oro al 69esimo Festival del film di Cannes. Il regista britannico (80 anni a giugno) l'aveva già vinta nel 2006 con "Il vento che accarezza l'erba".

La giuria, capitanata dall’australiano George Miller, ha invece attribuito il “Grand Prix” al 27enne canadese Xavier Doland per il suo “Juste la fin du monde”.

"Il mondo in cui ci troviamo si trova in una situazione pericolosa", ha affermato Loach dopo aver ricevuto il premio: "le idee neoliberali rischiano di portarci alla catastrofe", ha aggiunto, dopo aver messo il pubblico in guardia sull'ascesa dell'estrema destra in molti paesi.

La giuria al completo: Vanessa Paradis, Donald Sutherland, Kirsten Dunst, Katayoon Shahabi, Valeria Golino, George Miller (il presidente), Laszlo Nemes, Mads Mikkelsen e Arnaud Desplechin
La giuria al completo: Vanessa Paradis, Donald Sutherland, Kirsten Dunst, Katayoon Shahabi, Valeria Golino, George Miller (il presidente), Laszlo Nemes, Mads Mikkelsen e Arnaud Desplechin (keystone)

Il premio per il miglior regista è andato ex aequo a Olivier Assayas (francese) per "Personal Shopper" e al romeno Cristian Mungiu per "Bacalaureat".  L'iraniano Ashgar Farhadi con "Le Client" vince invece il premio per la miglior sceneggiatura.

Il premio della giuria è stato assegnato a "American Honey" di Andrea Arnold. Miglior attore è Shahab Hosseini per "Le Client". Miglior attrice è Jaclyn Jose per "Mà Rosa" di Brillante Mendoza.

Houda Benyamina, 35enne franco-marocchina, si è infine portata a casa la "Camera d'or" per la miglior opera prima con il suo "Divines".

 

Dal TG20:

 

Le palme di Cannes

Le palme di Cannes

TG 20 di domenica 22.05.2016

 

ludoC/ATS

 

Condividi