Banksy, all’asta l’opera tagliuzzata

Il dipinto che si autodistrusse nel 2018 sarà messo in vendita con un valore 6 volte più alto dell’originale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Love is in the Bin", il dipinto dell'artista di strada britannico Banksy ribattezzato dopo che si autodistrusse parzialmente nel 2018, sarà nuovamente messo in vendita il 14 ottobre a Londra con una base d’asta stimata tra 4 e 6 milioni di sterline. Il prezzo è nettamente superiore alla vendita dell’originale per 1 milione (circa 1,2 milioni di franchi).

Tre anni fa il misterioso writer aveva messo in atto una prodigiosa dimostrazione della sua insofferenza verso la mercificazione dell'arte facendo sì che il suo iconico "Girl With Balloon" venisse ridotto per metà in minuscole striscioline, non appena conclusa l’asta.

"Siamo appena stati Banksyzzati", aveva detto Alex Branczik, senior director di Sotheby's, parlando subito dopo l'incidente. L’artista aveva poi pubblicato un video come rivendicazione del gesto.

Nel giorno dell'asta, Banksy ha in serbo qualche nuova stravagante azione? “Mai dire mai, sai che è Banksy, non puoi prevedere nulla ed è proprio quello che fa”, ha dichiarato Emma Baker, specialista di arte contemporanea presso Sotheby's.

AFP/AP/YR
Condividi