Carta igienica... e artistica

Quando le immagini della pandemia vengono fissate su un supporto diventato simbolo dei lockdown

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Tutti ci ricordiamo le scene nei supermercati in tutto il mondo durante i primi giorni del lockdown: file interminabili, carrelli strapieni di beni di prima necessità, scaffali vuoti e carenza, un po’ ovunque, di carta igienica. Una psicosi che ha portato anche a litigi e pestaggi nelle corsie dei negozi.

Poi, passati alcuni giorni, il panico ha lasciato spazio al buon senso e la spesa ha ricominciato a essere di dimensioni più o meno normali.

L’artista di Hong Kong Angel Hui ha quindi deciso di fissare alcune delle immagini tipiche della pandemia su un supporto inusuale: rotoli di carta WC. Su questi ha disegnato, usando colori e tecniche tradizionali cinesi, sia rappresentazioni tipiche (dragoni in particolare), sia disegni più attuali (dai flaconi di disinfettante alle confezioni di zuppe pronte, passando dai pacchi di riso).

“C’è chi vedrà i rotoli come opere d’arte. Altri li useranno per la loro funzione primaria. Fintanto che qualcuno parla dei miei lavori, per me è già un successo”, ha dichiarato la giovane donna.

AP/mrj

Condividi