Il tesoro del Passo dello Julier

Le miniere di rame scoperte nei Grigioni sopra il lago di Marmorera erano sfruttate circa 3'000 anni fa - Sono le più antiche della Svizzera

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un tesoro archeologico si trova sopra il lago artificiale di Marmorera, in cima al Passo dello Julier, dove sono state riportate alla luce antichissime miniere di rame. I ricercatori dell'Unversità di Zurigo hanno cominciato a scoprirle sei anni fa, ma solo di recente si è avuta conferma di tutto il loro grandissimo valore. Hanno infatti accertato che lassù, tra i 1'800 e i 2'300 metri di altitudine, nel territorio dell'attuale comune di Surses, oltre 2'000 anni fa c'erano uomini che scavavano gallerie nella montagna per recuperare il prezioso metallo. "Quello che ora sappiamo è che già tra l'anno 1000 e il 600 avanti Cristo qui si trovava un grande cantiere. Una presenza  indubbiamente molto speciale a queste altitudini", spiega Rouven Turck, responsabile dello studio sulle più antiche miniere finora mai venute alla luce in Svizzera.

Sulla montagna tra la regione dell'Albula e quella dell'Engadina è venuto alla luce uno dei siti minerari più importanti in terra elvetica. I colori rossastri della roccia sopra lo sbarramento idroelettrico indicano che nell'area la ricerca dell'oro rosso avveniva in grande stile. I punti di estrazione e di lavorazione del rame scoperti nell'area sono un'ottantina."Queste miniere si trovano qui perché allora le grandi aree di estrazione delle Alpi orientali, ovvero nel Mitterberg e nella bassa valle dell'Inn in Austria avevano già raggiunto il loro apice e quindi delle aree più piccole, come questa a Surses, hanno iniziato a prendere il loro posto", chiarisce la ricercatrice Leandra Reitmaier-Naef.

Nuove scoperte anche in Bregaglia

E le sorprese per gli archeologi sulle montagne grigionesi non sono finite. "Da quando abbiamo iniziato a lavorare al progetto si sono aggiunte altri ritrovamenti in regioni vicine - sottolineano -. Ad Avers, in Alta Engadina a Madulain e, recentemente, anche in Bregaglia; sopra Casaccia c'è un area preistorica che studieremo prossimamente".

Diem/TG
Condividi